Studio: Analisis of 3-(2-deoxy-β-D-erythro-pentafuranosyl)pyrimido[1,2-α]purin-10(3H)-one deoxyguanosine (M1dG) adducts in nasal brushing and measurement of the level of 15-F2t isoprostane (15-F2t-IsoP) in urine of workers exposed to wood dust

L'esposizione professionale alla polvere di legno è stata associata a tumori maligni della cavità nasale e dei seni paranasali. Dal 2008, questo tumori sono infatti sottoposti a sorveglianza obbligatoria attraverso il "Registro Nazionale Tumori Nasali" (Registro Nazionale Tumori Naso-Sinusali: ReNaTuNS), un registro nazionale dei tumori coordinato dall'INAIL. Attualmente il registro copre una parte del territorio nazionale attraverso strutture regionali dedicate alla ricerca attiva di casi da parte di ospedali e alla definizione delle modalità di esposizione. I casi registrati in ReNaTuNS nel periodo 2000-2016 sono stati 1.529, di cui 72,7% uomini e 27,3% donne. L'induzione dello stress ossidativo e la generazione di specie reattive dell'ossigeno attraverso l'attivazione di cellule infiammatorie potrebbe avere un ruolo nella cancerogenicità della polvere di legno. Pertanto, abbiamo condotto uno studio trasversale per valutare la prevalenza dell’addotto M1dG nella mucosa nasale e dell'15-F2t-IsoP nelle urine, due biomarcatori di stress ossidativo e di perossidazione lipidica, in lavoratori esposti a polveri di legno rispetto a controlli.

Centri partecipanti:

  • Medicina Lavoro ASL10, Firenze
  • Medicina Lavoro ASL11, Empoli
  • ISPRO, Firenze
  • Università di Firenze, Firenze
  • Università di Torino, Torino
  • Università del Northeastern, Boston, Massachusetts

Enti finanziatori:
Il progetto è stato finanziato dalla Regione Toscana, Università di Torino.

Responsabile dello studio:

Marco Peluso

Dirigente Biologo, Laboratorio Regionale di Prevenzione Oncologica (LRPO)

m.peluso@ispo.toscana.it

Partecipanti strutture ISPO:

Filippo Cellai, Biologo esterno, LRPO

Cilla Miligi, Dirigente Biologo, SS Epidemiologia Ambientale e Occupazionale