Progetto di Ricerca 'Valutazione del microbiota vaginale nelle donne con infezione HPV'

Il microbiota vaginale svolge un ruolo cruciale nella funzione dell’apparato genitale femminile: mantiene un adeguato pH, aiuta a prevenire l’infezione di patogeni, fornisce un continuo stimolo all’immunità innata dell’ambiente cervico-vaginale e contribuisce a limitare complicanze infettive che facilmente insorgono in gravidanza. Alterazioni della flora batterica vaginale sono state descritte nelle “batteriosi vaginali”, infezioni che colpiscono ogni anno milioni di donne e che sono state associate a numerose patologie infettive e neoplastiche tra cui l’infezione da papilloma virus (HPV).

Obbiettivi:

Identificazione di cofattori microbici che si associano in maniera significativa all’infezione vaginale con ceppi di HPV ad alto rischio.

Identificazione di associazioni microbiche che influenzano la persistenza del virus o favoriscono la sua “clearance” da parte del sistema immunitario.

Metodi

Le variazioni della componente batterica del microbiota vaginale sono valutate mediante analisi metagenomica amplificando le regioni ipervariabili V3-V5 del gene 16S rRNA.

 

Partecipanti strutture ISPRO:

Francesca Carozzi- Responsabile ISPRO dello studio Direttore f.f. Laboratorio Regionale Prevenzione Oncologica, Responsabile S.S. Laboratorio Regionale HPV e Biologia Molecolare

f.carozzi@ispo.toscana.it

Cristina Sani S.S. Laboratorio Regionale HPV e Biologia Molecolare

Anna Iossa , SC Prevenzione secondaria e Screening

 

Altri Centri partecipanti:

Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica, Università di Firenze ( G. Torcia PI Nazionale Studio)

 

Enti finanziatori:

Il progetto è stato finanziato dall’ITT (Istituto Toscano Tumori)