Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT) comunemente dette Biotestamento

http://www.regione.toscana.it/-/biotestamento

 

Le Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT) sono lo strumento con cui ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, in previsione di una eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo aver acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, può esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche o a singoli trattamenti sanitari.
Il disponente nelle DAT può indicare un fiduciario, che lo rappresenti nelle relazioni con il medico e le strutture sanitarie, qualora si trovi in condizioni di non potersi più autodeteminare.
Le DAT sono redatte in forma scritta su qualsiasi formato o nel formato predisposto dalla Regione Toscana.
Nel caso in cui le condizioni fisiche del paziente non lo consentano, le DAT possono essere espresse attraverso videoregistrazione o per mezzo di altri dispositivi che consentono alla persona con disabilità di comunicare le proprie volontà.

Le DAT, una volta raccolte, vengono inviate alla Banca dati regionale, a sua volta collegata alla Banca dati nazionale DAT, secondo le modalità tecniche individuate dal Ministero della Salute con il DM 10 dicembre 2019.

Presso gli sportelli delle Strutture sanitarie del SSR, gli operatori autorizzati provvedono alla raccolta di:
- acquisizione, sostituzione o revoca di copia delle DAT da parte del disponente;
- nomina del fiduciario da parte del disponente;
- accettazione, rinuncia alla nomina da parte del fiduciario;
- revoca di nomina del fiduciario da parte del disponente;
- consenso del disponente alla trasmissione di copia delle DAT alla Banca dati nazionale ovvero all’indicazione dell’allocazione della stessa, ai fini della reperibilità;
- dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà di cui all’articolo 7, comma 3 del regolamento regionale.

In ISPRO, la raccolta potrà essere effettuata, a partire dal 1 giugno 2021, presso il presidio di Villa delle Rose, via Cosimo il Vecchio n.2, 50139 Firenze.
Lo sportello è collocato presso l'Ufficio URP, al piano terra, con il seguente orario: primo e terzo lunedì del mese, dalle ore 16 alle ore 18 previo appuntamento telefonico al numero 055 32697821 il lunedì dalle ore 14.00 alle ore 16.00,  Martedì, Giovedì e Venerdì dalle ore 12.30 alle ore 14.30 oppure  per e-mail all’indirizzo urp@ispro.toscana.it